Palletways e Vinitaly festeggiano 7 anni insieme

Palletways e Vinitaly festeggiano 7 anni insieme

965

palletways vinitalyLo sposalizio tra Palletways e produttori di vino nasce da un incontro inevitabile. “Il vitivinicolo è un settore un po’ speciale, anche in materia di spedizioni. Per garantire l’integrità di ogni singola bottiglia, è necessaria la massima cura. Non è un caso se moltissimi produttori hanno già scelto Palletways come partner di riferimento”, dichiara l’amministratore delegato, Albino Quaglia.

La società bolognese, infatti, offre i migliori standard di mercato in tema di sicurezza, anche nel segmento delle merci fragili. Ogni spedizione viene monitorata via web, 24 ore su 24, attraverso il sistema Track and Trace online.

Grazie ad un network internazionale che abbraccia 11 Paesi Europei e, lungo lo stivale, può contare su una rete di 86 Concessioni distribuite in modo capillare su tutto il territorio nazionale, Palletways permette di raggiungere qualsiasi destinazione, sia in Italia, che nel Vecchio Continente. In base all’urgenza del Cliente, la consegna avviene in 24/48 ore (Premium), con la garanzia di rimborso in caso di ritardo, oppure in 72 ore (Economy) e può essere effettuata anche in fasce orarie prestabilite, secondo le esigenze della grande distribuzione (Servizio GDO Timed). “Il sistema è completamente flessibile: adatto ai Clienti che hanno necessità di trasportare grandi volumi, ma anche a chi deve effettuare piccole spedizioni verso destinazioni multiple, come nel caso di molte piccole cantine”, ricorda Quaglia.

Sei le tipologie di Pallet disponibili: dal Mini Quarter, per consegne inferiore ai 150 Kg, tipiche del settore vitivinicolo, al Full pallet, per spedizioni fino ad una tonnellata di peso, passando per quattro bancali di formato intermedio – Quarter, Half, Extra Light, e Light – uno dei quali, il Light Pallet, è stato riprogettato nel 2012 per soddisfare le richieste dei produttori di vino, aumentando il limite di peso trasportabile a 750 kg, dai 700 Kg precedenti. “Il Vinitaly è ormai un appuntamento irrinunciabile. Siamo felici di poter celebrare anche quest’anno il rapporto privilegiato con un settore che, da solo”, ricorda l’ad, “rappresenta il 30% del nostro business”.